news

Sconcerti: “Inter sempre lenta e con piccole carenze ovunque. Eriksen? Non è il caso di dare così importanza”

Per Mario Sconcerti, nell'editoriale scritto per il Corriere della Sera, "è sempre un'Inter lenta" e "non ci sono i presupposti perché sia più veloce". Nell'analisi odierna dopo la...

Redazione FcInterNews.it

Per Mario Sconcerti, nell'editoriale scritto per il Corriere della Sera, "è sempre un'Inter lenta" e "non ci sono i presupposti perché sia più veloce". Nell'analisi odierna dopo la gara contro lo Shakhtar si legge che "Vidal è un aggressivo lineare, ma ha bisogno di pensare. Brozovic a maggior ragione, non essendo nemmeno aggressivo. Barella gioca trequartista non perché ne abbia le caratteristiche tecniche, ma perché può correre in riparo e costruzione di tutto. Quando una squadra ha bisogno di un ruolo di pronto soccorso in mezzo significa che ha piccole carenze dovunque".

Nella gara di ieri, per Sconcerti, meglio ha fatto Young rispetto ad Hakimi, mentre Lukaku "ha lasciato su una straordinaria traversa il suo peso sulla partita". "Manca Eriksen, si direbbe, ma non è più il caso di dare al giocatore questa importanza", aggiunge l'editorialista.