L'appuntamento con 'Un cappuccino con Sconcerti' su Calciomercato.com oggi è dedicato a un giocatore che fa molto discutere, pur essendo riconosciuto a livello internazionale come un top player: Christian Eriksen. Il noto giornalista Mario Sconcerti si pone subito una domanda: "Che fine farà il danese? L’ingaggio intorno agli otto milioni lo tiene fuori da qualunque squadra italiana e francese, in Germania potrebbero prenderlo solo Bayern e Dortmund. Quindi o torna in Inghilterra o resta all’Inter in una posizione marginale. Probabilmente è uno di quei grandi giocatori a cui manca qualcosa nel carattere, una piccola, ultima, capacità di adattamento. Non si addice nemmeno al nostro modo di giocare, abbastanza specialistico. Eriksen è un giocatore libero, sa fare molte cose, è creatività, colpo secco. Questo lo rende flessibile, quindi anche escludibile da tutto. In Italia non esistono i ruoli, esistono i compiti.

Chi corre, chi imposta, chi rifinisce, chi conclude. Eriksen fa un po’ di tutto ma è decisivo solo quando segna o fa segnare. Ha bisogno di una squadra che lo supporti, che paghi la sua libertà. E’ strano però averlo acquistato. Capendolo adesso di più, era chiaro che non fosse un giocatore adatto a Conte. Non muscolare, non elettrico, non patriottico. Solo un grande giocatore. E allora, che te ne fai?".

Sezione: News / Data: Gio 03 settembre 2020 alle 13:46
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
vedi letture
Print