Adriano Piraccini, interpellato da TMW, commenta il ko dell'Inter rimediato ieri sera all'Olimpico contro la Lazio. Secondo l'ex centrocampista nerazzurro i ragazzi di Conte nell'ultimo periodo non stanno riuscendo ad esprimersi al meglio, "attraversano un momento non brillantissimo dal punto di vista del gioco. Adesso non mi entusiasma, c'è un calo sotto il profilo del gioco, non so se dovuto a qualche infortunio o ai nuovi che ancora devono inserirsi ed entrare in certi meccanismi. L'Inter adesso non si sta esprimendo come nella prima parte del campionato quando era veemente e ti trascinava: Lautaro non sembra più lui e altri non hanno più la brillantezza di prima". 

Anche il centrocampo è sotto accusa...
"Sì, ma ieri sono state commesse anche due-tre sciocchezze dietro, cose che l'Inter non può permettersi. I gol nascono da situazioni individuali legate a cattivi posizionamenti e letture sbagliate. In mezzo mi sembra che Vecino sia tornato su buoni livelli, Barella magari non è stato spumeggiante come altre volte e sugli esterni Candreva e Young sono andati benino. Non mi è piaciuto Brozovic che ha verticalizzato poco ma in questo caso può dipendere anche dalle punte che devono farsi vedere di più"

Come mai Eriksen viene ancora utilizzato così poco?
"I motivi possono essere due: o non è ancora a posto fisicamente e ha un'autonomia limitata, oppure nel gioco di Conte, in questo schema, fa fatica a trovar posto. Viene da chiedersi allora perchè sia stato preso... Le sue qualità sono evidenti però deve giocare in posizione avanzata e non può correre per il campo. Gli va trovata una collocazione e forse bisogna uscire da questo 3-5-2". 

Quanto può pesare questa sconfitta nella corsa scudetto?
Non più di tanto. Credo che queste tre squadre arriveranno fino in fondo a giocarsi il titolo. La Lazio però è la favorita perché non ha le coppe e può preparare le partite alla grande. E' una Lazio che fa paura, ha un vantaggio enorme senza dover giocare gare infrasettimanali".

Sezione: News / Data: Mar 18 Febbraio 2020 alle 07:30
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print