Dal palco del Teatro Sociale di Trento, l'ex presidente dell'Inter Ernesto Pellegrini ha spiegato cosa lo portò a scegliere Karl-Heinz Rummenigge come primo grande acquisto della sua era da patron nerazzurro: "Volevo presentarvi al tifo con un grande giocatore e ho pensato subito a Kalle; non ci sono stati altri giocatori all’infuori di lui. Era un giocatore di caratura mondiale, che aveva vinto tanti trofei, ma anche un uomo dalla grande caratura e umanità. Volevo un simbolo per la mia Inter e Kalle lo ha bene interpretato. Era un uomo eccezionale e modesto, semplice; la semplicità alberga nei cuori dei grandi uomini e lui lo è". 

Pellegrini ha anche svelato che Rummenigge fu decisivo per l'arrivo di un altro grande tedesco della storia nerazzurra: "Fu lui a suggerirmi di prendere Lothar Matthaus. Anzi, lo portò addirittura a casa mia". E tornando al momento della firma con l'Inter, Pellegrini ricordo ancora: "Molti giornalisti mi chiesero dove trovai i soldi per comprare un giocatore come lui, io risposi molto semplicemente che le banche mi diedero fiducia. Poi ci avviammo in una birreria con lui e il presidente del Bayern, e nessuno parlava visto che non conoscevamo l'inglese. Ma tra un brindisi e l'altro, al ritorno iniziammo a parlare e parlare...".

Sezione: News / Data: Gio 10 Ottobre 2019 alle 15:48
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print