Raggiunto dai microfoni del quotidiano argentino Olé, il difensore del Catania Pablo Alvarez, arrivato in Italia nel 2008 insieme a Matias Silvestre, ricorda gli avversari più difficili da marcare nei suoi anni d'esperienza in Serie A: "Sono stati tanti. Questo è un campionato molto duro, fra i più importanti al mondo. Mi vengono in mente Ronaldinho quando era al Milan e Ibrahimovic quando giocava nell'Inter.

E poi Cassano con la Samp". Anche l'idolo di Alvarez ha un passato nerazzurro: "Il migliore con cui ho giocato? Nell'Estudiantes, Juan Sebastian Veron. Un esempio enorme come persona e come giocatore".

Sezione: News / Data: Ven 25 ottobre 2013 alle 23:42
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print