Nel corso di una serie di dibattiti del Corriere dello Sport sul futuro del calcio italiano, è stato intervistato l'allenatore del Manchester City Roberto Mancini, il quale, tra le altre cose, parla in toni critici della decisione, intrapresa ormai da qualche anno, di vietare le trasferte 'a rischio' ai tifosi: "Gli impianti italiani sono vuoti, a parte San Siro quando gioca l’Inter e l’Olimpico quando scende in campo la Roma. Non è bello dal punto di vista dell’immagine e non capisco le ultime limitazioni sulle trasferte dei tifosi non organizzati.

Possibile che non si riescano a impedire incidenti o altri pericoli? Vietare alla gente di andare allo stadio non è una soluzione, è una repressione. Iniziamo a ricostruire gli stadi, a renderli vivibili, poi procediamo con gli altri passi, riportando i tifosi, anche i più giovani, a vedere le partite”.

Sezione: News / Data: Lun 23 agosto 2010 alle 08:51 / Fonte: Corriere dello Sport - Calciopress
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print