Oggi lavora a Merate, in provincia di Lecco, dove si occupa di mutui. Ma nel cuore dei tifosi nerazzurri un piccolo posto c'è anche per lui: indimenticabile, infatti, il suo gol col quale decise, a favore dell'Inter, il primo derby di Silvio Berlusconi presidente del Milan. Era il 6 aprile 1986; purtroppo la sua carriera nell'Inter non fu particolarmente fortunata, eppure Giuseppe Minaudo, intervistato da Goal.com in esclusiva, ricorda ancora con molto piacere quel momento: "Ricordo tutto, da ogni attimo del goal, fino all’urlo dello stadio, ai miei compagni che mi abbracciano. E’ stata un’emozione talmente forte che difficilmente la dimenticherò. Poi, ricorda che io sono un tifoso interista e uno cresciuto nel settore giovanile, venuto su col sogno di giocare a San Siro. Pensa cosa potesse significare per me segnare e decidere il derby…”.

Ma il momento più bello nella mente di Minaudo è un altro: "La gioia di Peppino Prisco nel presentarmi in sala stampa dopo la partita: “Ecco il ragazzino delle giovanili dell’Inter che ci ha fatto vincere il derby”, disse con un sorriso orgoglioso che ancora ricordo. Per lui vincere il derby era un evento da festeggiare già di per sé, ma farlo con un goal di un ragazzino delle giovanili – se possibile – ne aumentava la soddisfazione”. Dell'Inter di oggi, Minaudo afferma di apprezzare soprattutto Stankovic: "Anche Maicon, però, non è male". Infine, Minaudo parla di Balotelli: e se fosse lui a decidere il derby di domenica? "Ne sarei felicissimo. E’ un ragazzo di cui tanti parlano e sinceramente non mi sento di dargli consigli o di entrare nelle sue vicende personali. Dico solo che le qualità sono evidenti e che quando si renderà conto della sua fortuna, allora ci sarà da divertirsi”.
 

Sezione: News / Data: Sab 23 Gennaio 2010 alle 08:43 / articolo letto 6238 volte / Fonte: Goal.com
Autore: Christian Liotta