Si popola il gruppo degli addetti ai lavori che vorrebbero un calendario calcistico più light, a maggior ragione in un momento di emergenza come quello che sta attraversando negli ultimi mesi lo sport più bello del mondo. L'ultimo a denunciare questa alternanza senza pause tra club e Nazionali è stato Pep Guardiola, tecnico del Manchester City, che ha presto trovato l'appoggio di Aurelio De Laurentiis, uno che sull'argomento si sta battendo da anni: "Concordo completamente con quanto affermato da Pep Guardiola - ha scritto il presidente del Napoli su Twitter -. Non si possono non tenere nella giusta considerazione i campionati nazionali e i relativi tifosi. Pep Guardiola infatti dice: "troppe gare, Uefa e Fifa stanno uccidendo i calciatori. E' quanto sostengo anche io da quando ho iniziato a interessarmi di calcio! Finalmente una persona intelligente e responsabile. Grazie Guardiola". 

Sezione: News / Data: Mar 06 aprile 2021 alle 16:07
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print