Ospite su SkySport, Giuliano Giannichedda analizza il ruolo degli interni di centrocampo nella nuova Inter di Antonio Conte, nell'ultimo periodo orfana di Stefano Sensi: "Sensi quando ha giocato era una delle mezzali che si buttava dentro più degli altri - precisa l'ex centrocampista -, con Brozovic e Barella più arretrati. Anche Vecino si butta bene negli inserimenti, per le altre squadre difendere quando l'Inter attacca in sei (gli attaccanti, gli esterni e le mezzali, ndr) diventa complicato". 

Sezione: News / Data: Mar 12 Novembre 2019 alle 05:30
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print