Danilo D'Ambrosio, difensore dell'Internazionale, ha commentato il 2-0 inflitto al Milan ai microfoni di InterTV. Di seguito le sue dichiarazioni.

Come hai fatto a prendere quel palo?
"Io sono uno pigliolo e voglio trovare sempre il massimo. Ero già convinto di aver fatto gol, poi Rodriguez mi ha deviato questa palla... Ed è finita sul palo".

Il ruolo di esterno destro ti piace maggiormente rispetto a quello di centrale?
"Come ho detto più volte, quando scendi in campo e sai quello che devi fare è tutto più semplice. Da quinto riesci a crearti e ad avere molte occasioni da gol, ma per me non c'è alcun tipo di differenza con il ruolo di terzo in difesa: cambiano le giocate, ma intensità e voglia di vincere devono rimanere uguali".

Qual è la tua sensazione riguardo il gruppo di quest'anno?
"Questa squadra è stata costruita per dar fastidio alle grandi: intendo quelle che negli ultimi anni hanno fatto meglio di noi. Come ha detto il nostro allenatore, la corsa è iniziata. Ma siamo solo a settembre. Il fatto di avere un tecnico come Conte ti alza l'asticella, ma anche la responsabilità: un pareggio, per il nostro allenatore e quindi anche per noi, è automaticamente una sconfitta. Stiamo crescendo sul piano mentale".

Questa Inter è più avanti in termini d'identità rispetto al Milan?
"Abbiamo delle dinamiche di gioco a mio parere più avanti rispetto al Milan, però c'è ancora tanto da migliorare. Questa squadra, a mio avviso, non ha ancora fatto vedere il 100%. Il tempo è ancora poco: in due mesi non puoi fare al 100% quello che ti chiede l'allenatore. Ma con l'abnegazione che abbiamo, possiamo fare altri passi in avanti".

VIDEO - IL DERBY E' NERAZZURRO, TRAMONTANA IN VISIBILIO

Sezione: News / Data: Sab 21 Settembre 2019 alle 23:57
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print