Impossibile, per Ivan Ramiro Cordoba, non parlare del ritorno di José Mourinho in Italia. Ai microfoni di Libero, l'ex difensore dell'Inter commenta così l'approdo alla Roma dello Special One: "Mi fa molto piacere rivederlo in Italia. Ha scelto una squadra che non c’entra nulla con le rivali storiche dell’Inter come la Juve. Da interista perciò non mi dá fastidio vederlo alla Roma. Mou ama le sfide impossibili e i giallorossi lo sono. Il suo ritorno alza il livello della Serie A. Roma da Scudetto con lui? Sicuramente. Josè è un condottiero, lo conosco bene. Lui non è uno che punta a vincere la Coppa Italia o al quarto posto. Se ha accettato la panchina della Roma è perché è convinto di portarla a lottare per il titolo, altrimenti non ci andava”. 

Oggi c'è Inter-Samp, mi viene in mente quello 0-0 in cui foste espulsi lei e Samuel e lo Special One fece il gesto delle manette verso l'arbitro Tagliavento. Si ricorda quell’episodio?
"Come no (sorride, ndr). È stata la gara in cui Mourinho ha capito come funzionavano le cose nel calcio italiano. Noi nello spogliatoio gli avevamo raccontato tante volte degli episodi che ci erano capitati, quando lottavamo per vincere. Quella sera Josè capì cosa avevamo vissuto in passato. Le sue manette ebbero un significato fortissimo quasi a dire “mi potete mettere in carcere ma noi andremo avanti contro tutti e tutto”. Mou ci sapeva proteggere dagli attacchi esterni. Il suo gesto ci caricò tantissimo".

VIDEO - FESTA SCUDETTO FUORI DAL MEAZZA, DELIRIO AL PASSAGGIO DEL PULLMAN

Sezione: News / Data: Sab 08 maggio 2021 alle 17:08
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print