Oggi è il direttore dtecnico dell'Inter, ma in passato, da calciatore, ha mosso i primi passi a Cagliari. Per Marco Branca, intervistato da Videolina, la trasferta al Sant'Elia ha il sapore di amarcord: "So­no arrivato qui quando avevo solo a 16 anni e sono cre­sciuto e maturato molto, cogliendo l'occasione di debuttare nel calcio professionisti­co. Mi ricordo che all'inizio vivevamo in 16 in una foresteria di 4 stanze".

Non c'è piùù tempo però per il passato, il presente è il match di oggi contro una squadra temibile come il Cagliari: "Negli ultimi anni si è imposto per freschezza di gio­co e carattere. Gioca bene e ricordo bene che la passata stagione al Sant'Elia non meritavamo di vincere".

Sezione: News / Data: Dom 17 ottobre 2010 alle 09:40 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Fabio Costantino
vedi letture
Print