Sepp Blatter, ex presidente della FIFA, ha svelato un retroscena a proposito dell'assegnazione della Coppa del mondo 2022 al Qatar, in quanto Paese ospitante. Come rivelato dallo stesso Blatter, infatti, vi era un gentleman agreement per garantire agli Stati Uniti l'organizzazione del Mondiale, anche se - in seguito - "per un intervento politico" la scelta è stata dirottata sul Qatar. Nonostante ciò, l'ex vertice del calcio internazionale ha negato di aver ricevuto tangenti. A riportarlo è il quotidiano francese L'Équipe.

Sezione: News / Data: Mar 07 aprile 2020 alle 22:55
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print