Non si sgonfia la bolla del calcioscommesse: nell'ambito dell'inchiesta condotta dalla procura di Cremona, alcuni peritici informatici hanno portato alla luce nuovi casi di combine, che riguardano partite inedite, alcune risalenti addirittura al 2007. Nell'occhio del ciclone ci sarebbe pure il club emiliano del Sassuolo.

Il procuratore Roberto Di Martino ha chiesto la ricerca di alcune parole chiave in oltre 200 apparecchi elettronici (pc, cellulari e tablet) di proprietà degli indagati. Dagli accertamenti è finora emerso che negli apparecchi di 27 indagati sono state trovate quelle parole chiave che il procuratore aveva chiesto di cercare. Si tratta di sms e chat che vedrebbero coinvolti anche personaggi non emersi finora dall'inchiesta o in altri casi con indagati ai quali invece non erano stati sequestrati gli apparecchi informatici.

Sezione: News / Data: Ven 03 ottobre 2014 alle 23:37 / Fonte: Sport Mediaset
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print