"Era difficile prima della partita ed è difficile anche adesso, come tutti gli anni. Non ricordo un anno calcistico in cui la situazione non sia stata difficile". Comincia con queste parole la conferenza stampa di Roberto D'Aversa, tecnico del Parma, dopo il ko casalingo contro l'Inter.

C'è stata comunque una buona prestazione: 
"È stata un'ottima gara contro la prima in classifica, sul risultato ha influito il fatto che l'Inter è stata bravissima a sfruttare un nostro passaggio involontario, mentre nel secondo gol hanno sfruttato al meglio le loro caratteristiche. Se analizziamo le occasioni, nel primo tempo ci sono stati anche il colpo di testa di Kurtic e quello di Man e nel finale abbiamo chiuso in crescendo con una punizione e un angolo che potevamo sfruttare meglio. Abbiamo giocato alla pari ma dobbiamo migliorare il senso del pericolo, perché in Serie A come commetti un errore ti puniscono".

Crede nella salvezza?
"Non vedo il motivo per cui non debba pensarci dopo quanto fatto vedere oggi, contro lo Spezia e con l'Udinese. E stiamo giocando senza attaccanti nel momento più importante del campionato. Ho fatto una forzatura mettendo dentro Inglese e Pellè che sono ancora indietro di condizione, ma nonostante le assenze importanti la squadra si sta comportando bene e quindi non vedo perché non credere all'obiettivo".

Sezione: L'avversario / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 23:54 / Fonte: TMW
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print