Tra i tanti compiti in carico a Beppe Marotta e Piero Ausilio la prossima estate ci sarà anche quello di riempire una casella che dal 1° luglio sarà inevitabilmente vuota: quella del terzino destro. Nessuna mancanza di rispetto a Danilo D'Ambrosio, punto di riferimento della rosa nerazzurra, ma numeri alla mano alla scadenza del prestito di Cedric Soares (che tornerà, forse solo momentaneamente, al Southampton), il classe '88 di Caivano sarà l'unico interprete del ruolo. Per questa ragione un nuovo collega è più di una necessità. 

Nelle ultime settimane, stando ai rumors di mercato, la volontà della dirigenza di ingagiare un terzino di fascia destra è emersa prepotentemente. E in attesa che altri nomi escano dall'ombra, sono tre ad oggi i candidati presi in considerazione, per i quali sono stati già registrati incontri più o meno formali. Si parte da Elseid Hysaj, classe 1994, che considera conclusa la sua esperienza al Napoli e non pare intenzionato a firmare il rinnovo contrattuale se non per fissare una clausola rescissoria più appetibile rispetto agli attuali 50 milioni previsti dal contratto (LEGGI QUI) L'Inter ha già incontrato l'entourage per manifestare il proprio interesse e studiare eventualmente una strategia e altri incontri sono in agenda, ma una trattativa con il Napoli non si presenta facile, salvo pagamento della clausola una volta ritoccata.

Non solo l'albanese sul taccuino di Ausilio. Nelle ultime settimane è emerso un nome nuovo dall'Argentina: Renzo Saravia, terzino detsro del racing de Avellaneda, da cui l'estate scorsa i nerazzurri hanno pescato, con grande soddisfazione, Lautaro Martinez. Il classe 1993 di Villa di Marìa ha una clausola rescissoria da 15 milioni, ma dal Cilindro filtra che per accontentare il presidente Victor Blanco ne basterebbero una decina. Lo stesso numero uno del club ha confermato a FcInterNews.it l'interesse nerazzurro per Saravia (LEGGI QUI), che pur avendo il marchio di garanzia di Javier Zanetti e Diego Alberto Milito rappresenterebbe una scommessa per il calcio europeo. A cifre comunque accettabili, anche se lo status di extra-comunitario inviterebbe a più di una riflessione.

La new entry nel casting del terzino destro è Danilo Luiz da Silva , brasiliano classe '91 attualmente ai margini del Manchester City dopo l'esplosione con la maglia del Porto e l'esperienza agrodolce con il Real Madrid. Le ultime notizie svelano un principio di accordo con il calciatore di Bicas e un'offerta non particolarmente alta ai Citizens, che verrà valutata nelle prossime settimane. Di quasi certo c'è che Danilo lascerà Manchester in estate senza troppi rimpianti, alla ricerca di un nuovo progetto che possa vederlo tornare protagonista. E il gradimento nei confronti dell'Inter è stato già manifestato alla dirigenza nerazzurra. Anche nel caso dell'esterno brasiliano, però, c'è la questione del passaporto di extra-comunitario, che andrebbe a occupare uno dei due slot disponibili. Ma rispetto a Saravia, il 'sacrificio' sarebbe giustificato dall'esperienza internazionale e dal valore del calciatore, che con maggiore continuità d'impiego potrebbe tornare il treno visto con la maglia dei Dragoes e solo in parte a Madrid.

Tre opzioni, in attesa che la lista cresca oppure emerga un vincitore a breve, per il ruolo di terzino destro. L'Inter ha fretta di tappare quella falla e vuole farlo nel modo migliore possibile.

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - DONNY VAN DE BEEK, IL GRIMALDELLO DEI LANCIERI CHE HA MESSO IN CRISI LA JUVE

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 1 Maggio 2019 alle 13:40
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print