Antonio Conte, allenatore dell'Inter, lascia lo stadio poco dopo la fine della partita con il Cagliari. E' il suo vice Cristian Stellini che arriva nella sala stampa di San Siro per un commento di questo pomeriggio di rabbia in casa nerazzurra a San Siro. FcInterNews.it vi riporta le parole dell'assistant coach interista. 

Che cosa non è andato oggi?
"L'unica cosa che non ha funzionato è la tensione che abbiamo mostrato nel finale di gara. Non è la partita che decide qualcosa, dobbiamo essere intelligenti e imparare dalle nostre esperienze per essere proiettati al futuro. Questa gara non chiude i giochi, prendiamo quello che il campo ci dà e andiamo avanti".

Anche oggi abbiamo visto alcune situazioni arbitrali dubbie, vi siete chiesti perché il Var non interviene?
"Non spetta a me dare giudizi sull'episodio, dove mi sono concentrato di più è stato sul metro di giudizio, a mio modo di vedere ottimo fino a quando gli animi non si sono surriscaldati. Poi anche lui è diventato poco lucido e questo si trasmette a tifosi e giocatori. Il Var non è intervenuto perché non c'erano gli estremi, ma è la condotta che conta. Gli arbitri a San Siro non sono mai stati sereni".

Brozovic e Gagliardini recupereranno per mercoledì?
"Non credo, ma il tentativo si farà. Domani valuteremo".

FcIN - Vista la squalifica di Lautaro, ritenete che possa arrivare il momento giusto per Sanchez? Quali sono le sue condizioni?
"Sicuramente perderemo Lautaro per una partita, speriamo per una sola visto che gli animi erano surriscaldati un po' per tutti. Alexis ha già giocato in Coppa Italia, sarà Conte a decidere se giocherà prima in Coppa Italia e poi in campionato. Ma siccome c'è una partita in mezzo a quelle di campionato oltre la Fiorentina non posso parlare. Non so dire se giocherà domenica, dipende da troppe cose".

Ma altri contatti non fischiati hanno scatenato la rabbia?
"Non ci sono stati fischiati tanti contatti, a volte essendo noi forti fisicamente si pensa che una trattenuta su un giocatore più forte debba essere più forte, ma non è così. Un contatto è un contatto, poi Lautaro ha avuto una reazione eccessiva e lo deve sapere. Deve fare tesoro di quanto successo oggi perché non accada più".

VIDEO - ECCO ERIKSEN! LAMPI IN ALLENAMENTO: SOMBRERO AL VOLO AL COMPAGNO

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 26 Gennaio 2020 alle 15:39 / Fonte: Dall'inviato a San Siro
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print