Questione di tempo. Solo di tempo. E poi Alexis Sanchez sarà un giocatore dell'Inter. Lo spiega oggi la Gazzetta dello Sport, che entra anche nei particolari di questo piccolo ritardo. "In realtà qualcosa si è smosso e i dettagli relativi al compenso netto da garantire al giocatore e alla valutazione del diritto di riscatto a favore dell’Inter sono stati sistemati - si legge -. Manca però ancora qualcosa, o qualcuno. Sanchez è ormai a un passo dal vestire il nerazzurro ma affinché tutto si risolva bisognerà pazientare ancora un po’, ossia il tempo necessario al Manchester United di trovare eventualmente un profilo interessante che possa prendere il posto si Sanchez nella rosa dei Red Devils. E qui sta l’intoppo: il mercato inglese - ovviamente in entrata - è chiuso da un pezzo e il Manchester dovrebbe andare a pescare l’erede di Alexis tra gli svincolati. Sturridge poteva essere una soluzione, ma ieri è stato ufficializzato dal Trabzonspor. Così i vertici dello United hanno contattato Fernando Llorente, proponendogli un accordo biennale".

Llorente, peraltro, era stato accostato proprio ai nerazzurri, con Conte che lo avrebbe preso come vice-Lukaku. Poi il basco sembrava a un passo dal Napoli, con cui aveva trovato una bozza di accordo. Ma l'inserimento dello United potrebbe aver cambiato tutto. "Da non scartare anche l’ipotesi che il Manchester United possa decidere di cedere Sanchez senza cercare un nuovo attaccante - aggiunge la rosea -. Ipotesi complicata, ma non per questo da escludere. Ecco il motivo del silenzio e della lunga attesa. Però dall’Inter continua a filtrare fiducia per la chiusura dell’affare Sanchez e il cileno - che ieri è tornato ad allenarsi agli ordini di Solskjaer - aspetta solo via libera dello United per volare verso Milano".

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 22 Agosto 2019 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print