Iter completato: Jorge Messi, papà di Lionel, ha completato l'iter burocratico che gli consentirà di ottenere la cittadinanza italiana. E la Gazzetta dello Sport, dopo l'acquisto da parte dell'argentino dell'immobile in via Joe Colombo a Milano, insiste sull'accostare la Pulce all'Inter. Secondo la rosea, è evidente la mossa strategica di Messi senior che è arrivato in Italia per ragioni fiscali, ed è altrettanto chiaro come non si possa nascondere il legame con il club nerazzurro. "Le frenate di facciata, infatti, non riescono a coprire le voci sui lavori in corso soprattutto in Cina - si legge -. L’impero di Suning sta studiando in maniera approfondita i termini economici di un’operazione che ricalcherebbe quella che ha portato Cristiano Ronaldo alla Juventus. Sotto questo profilo, i manager della famiglia Zhang stanno valutando l’impatto economico per gli sponsor interessati (che non mancano) a questa costosa ma affascinante avventura".

Insomma, l'idea in sede Inter c'è ed è concreta. Da Barcellona si sono affrettati - Bartomeu in primis - a negare qualsiasi possibilità di addio di Messi alla Catalogna. Eppure il fenomeno argentino, sull'argomento, non si è ancora espresso. I discorsi in chiave Inter - secondo la Gazzetta - sarebbero in chiave 2021, non subito, quando Lionel potrebbe decidere di dire addio alla Catalogna (gratis). "Intanto suo padre e i suoi consulenti a breve affronteranno il tema fiscale - sottolinea la rosea -. Com’è noto in Italia c’è un tetto di 100mila euro per tassare i guadagni realizzati all’estero. In aggiunta il Decreto Crescita ha introdotto l’agevolazione del 50 per cento sulle trattenute dello stipendio di chi sbarca nel nostro Paese. Chi ottiene questo beneficio, però, non ha diritto allo “sconto” già citato. In ogni caso l’eventuale intesa con l’Erario può davvero fungere da apripista per Leo".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 07 agosto 2020 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print