Il gioiellino nerazzurro, in prestito al Venezia dopo l'avventura alla Spal, Sebastiano Esposito è intervenuto in una room di Club House con il giornalista Nicolò Schira. "Sono interista e lo sono da sempre. Domani pomeriggio dopo l'allenamento guarderò Inter-Sassuolo. Sono sempre in contatto con i miei ex compagni, in particolare con D'Ambrosio e Lukaku che sono un po' i miei papà calcistici... Spero di tornare all'Inter, ma è difficile subito. Vediamo" ha esordito.

Sulla situazione che sta attraversando il calcio a causa del Covid:
"Guardare le partite di Champions senza pubblico è davvero brutto. Ormai ci siamo abituati alle gare senza pubblico, anche noi giocatori ci abbiamo fatto l'abitudine. La prima volta fu a Parma con l'Inter e senza gente sugli spalti sembrava un'amichevole. San Siro vuoto? Sembra ancora più grande...". 

Sulla curva: 
"Ho grandissima considerazione della Nord. Mi vogliono molto bene. Ho conosciuto gente fantastica,mi hanno trattato benissimo e fatto sentire subito speciale. Ricordo che mi facevano già i cori contro il Borussia Dortmund che era la mia seconda partita ufficiale in nerazzurro". 

Sui debutti ha ricordato:
"In Europa League contro l'Eintracht e in Champions contro il Borussia, in entrambi i casi ero minorenne ed erano sfide importanti. Le tedesche mi portano bene...".

Su Totti:
"Sono interista da quando ero bambino, ma lui è sempre stato il mio idolo. Adesso mi sento spesso con lui e ovviamente ho seguito la serie TV su Totti. Il personaggio di Cassano mi faceva morire (ride, ndr)". 

Sul Venezia:
"Mi sono trovato subito bene con tutti, ho trovato un bel gruppo. Con Forte e Vacca stiamo spesso insieme, sono due grandi giocatori oltre che grandi persone".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 06 aprile 2021 alle 22:22
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print