Solamente oggi, a causa di problemi telematici (così scrive il giudice sportivo), la Lega ha deliberato dei provvedimenti in merito alla gara di sabato sera fra Inter e Napoli. Oggetto del contendere sono i cori razzisti avvenuti al 13° minuto del secondo tempo nei confronti di Koulibaly: “La maggior parte dei circa seimila spettatori collocati nel settore dello stadio denominato (secondo anello verde), al 13° del secondo tempo, indirizzavano al calciatore azzurro n. 26 un insultante coro (“buu...”) espressivo di discriminazione razziale”. Per questo motivo, l’Inter è stata punita con l’obbligo di disputare una gara con il settore denominato “secondo anello verde” privo di spettatori, disponendo che l’esecuzione di tale sanzione sia sospesa per un periodo di un anno con l’avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella comminata per la nuova violazione".

Non si fermano qui le sanzioni contro i nerazzurri. A seguito della gara di ieri contro il Genoa 15mila euro di ammenda sono stati sanzionati per alcuni cori dei tifosi in trasferta, al 3° ed al 10° del primo tempo, contenti frasi di discriminazione territoriale.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 21 Aprile 2016 alle 19:09
Autore: Gianluca Scudieri / Twitter: @JeNjiScu
Vedi letture
Print