Con la trattativa per Edin Dzeko destinata a concludersi nei primi giorni della settimana, e l'eventuale arrivo di un esterno sinistro dipendente dalla cessione di Dalbert, per completare lo scacchiere a disposizione di Antonio Conte mancherebbe solo l'arrivo di un nuovo centrocampista, che dovrebbe rimpiazzare in personalità e qualità Radja Nainggolan, prestato al Cagliari. Ad oggi, salvo sorprese, sono due i candidati principali a sostituire il belga, diversi tra loro per caratteristiche e costi: Arturo Vidal e Sergej Milinkovic-Savic.

VIDAL - Sarebbe l'operazione più semplice per impegno finanziario e disponibilità del club di appartenenza. Le parole di Ernesto Valverde hanno chiarito che per il cileno quest'anno a Barcellona ci sarà meno spazio e l'Italia continua a essere tra i suoi desiderata, dopo il mancato approdo in nerazzurro della scorsa estate. I catalani, con troppi centrocampisti in rosa, devono sfoltire il reparto e visto l'elevato ingaggio di Re Artù accetterebbero anche di muoverlo in prestito. Insomma, gli ingredienti per una rapida riuscita del trasferimento di Vidal alla corte di Conte non mancano.

SMS - Forse il centrocampista più ricercato del calcio italiano, ma anche il più costoso. Sembrava fatta con il Manchester United, che aveva messo sul piatto 75 milioni salvo poi non affondare il colpo. Beppe Marotta insegue il serbo sin dai tempi della Juventus, il discorso con Claudio Lotito è stato ripreso anche in ottica Inter, ma la richiesta della Lazio resta alta (almeno 75-80 milioni) e non prevede l'inserimento di contropartite tecniche al momento. I nerazzurri hanno provato comunque a mettere sul piatto il cartellino di Joao Mario, nome che però non scalda i biancocelesti (più attratti da Sebastiano Esposito, incedibile per i nerazzurri). Insomma, c'è da lavorare ma l'arrivo a Milano del Sergente dipende dalla cessione remunerativa di Mauro Icardi, meglio senza scambi. In quel caso, considerando l'uscita ormai prossima del sopracitato portoghese, ci sarebbe spazio e liquidità per affondare il colpo con Lotito, ormai aperto alla partenza del suo gioiello.

CARATTERISTICHE - Chiaramente si tratta di due profili diversi. Vidal, che Conte conosce bene, è un tuttocampista che fa dell'agonismo e della leadership i suoi punti di forza. In grado di agire da mezzala o più vicino alle punte, ha esperienza internazionale e qualità da vendere, ma anche un carattere particolare che spesso gli ha creato problemi fuori dal campo. SMS è appena 24enne, ha meno esperienza ma ha fisico e qualità difficile da trovare contemporaneamente nello stesso calciatore. Questo lo rende un centrocampista moderno, anche lui in grado di agire in più ruoli in mediana ma anche di garantire un buon numero di gol. In po' discontinuo, ha piedi da trequartista e rapidità di pensiero.

DECIDE... DYBALA - La sensazione, a una ventina di giorni dalla fine del mercato, è che la chiave nella ricerca del nuovo centrocampista possa essere Paulo Dybala. Se alla fine la Juventus accettasse di scambiare la Joya con Icardi, Marotta realizzerebbe un'enorme plusvalenza ma metterebbe in casa un ingaggio molto elevato con cui dovrebbe comunque fare i conti. In questo scenario, virare su Vidal in prestito sarebbe la soluzione più logica. In alternativa, come già accennato, l'eventuale cessione dell'ex capitano per almeno 60 milioni, oltre a garantire una plusvalenza, assicurerebbe liquidità immediata per presentarsi da Lotito con un'offerta importante e convincerlo a cedere Milinkovic-Savic. Queste le carte sul tavolo al momento, ma permane la sensazione che possano esserci altri colpi di scena.

VIDEO - QUESTO E' EDIN DZEKO, QUANTE PERLE CON LA BOSNIA

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 11 Agosto 2019 alle 21:35
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print