Secondo quanto si legge nel nel Report Calcio 2020 che analizza conti della stagione 2018/19, “continua a peggiorare la situazione finanziaria, in termini aggregati, dei club di Serie A”. 

L’indebitamento complessivo dei club della massima serie del campionato italiano - secondo gli esperti di PwC, che insieme al Centro studi della Figc e ad Arel hanno curato il rapporto - ha superato i 4 miliardi di euro, registrando una crescita dell’11% rispetto alla stagione 2017/18. La componente che incide maggiormente è rappresentata dai debiti finanziari (1,35 miliardi di euro al 30 giugno 2019, con un’incidenza del 31%), dai debiti verso i fornitori e dai debiti verso altre società di calcio (1,07 miliardi al 30 giugno 2019 con un’incidenza del 25% sul totale). 

“Allo stesso tempo - si legge Report Calcio pubblicato da Calcioefinanza.it - cresce in misura significativa il valore aggregato del patrimonio netto delle società (+28,5%), raggiungendo la soglia dei 551 milioni di euro. Nel 2018-2019 i proprietari dei club professionistici italiani hanno operato interventi di ricapitalizzazione pari in totale a 485,5 milioni di euro, di cui il 30% apportati da club con proprietari italiani e il 70% da società con azionisti di riferimento stranieri (provenienti principalmente da Stati Uniti e Cina). Il dato aggregato relativo agli ultimi 8 anni analizzati si attesta intorno ai 2,8 miliardi di euro di ricapitalizzazioni”.

I colleghi di C&F offrono anche i dati di dettaglio relativi ai club che hanno partecipato al campionato di Serie A 2018/19 e 2017/18. “I dati aggregati si discostano lievemente da quelli indicati nel Report Calcio, anche alla luce del fatto che alcuni dei bilanci utilizzati da PwC si riferiscono all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018. Nell’analisi condotta dall’ufficio studi di Calcio e Finanza sono invece stati utilizzati, per quasi tutti i club con l’esercizio riferito all’anno solare, i bilanci al 31 dicembre 2019” viene precisato.

Per quanto riguarda l’Inter, il sito specializzato in materia finanziaria applicata al calcio (presi in considerazione solo i debiti finanziari, al netto dei debiti verso soci e parti correlate, e la liquidità in cassa) scrive che “il dato sull’indebitamento lordo al 30 giugno 2019 non incorpora i prestiti effettuati dall’azionista di controllo Suning. Debiti che sono stati in parte convertiti in capitale nel corso del secondo semestre dell’esercizio 2019/2020 e che al 30 giugno 2019 ammontavano a 200,2 milioni di euro (230,6 al 30 giugno 2018)”.

VIDEO - GODIN-CONTE, SIPARIETTO IN CONFERENZA: "DIEGO, FATTI 'STA BIRRA". MA C'E' L'INGHIPPO...

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 11 agosto 2020 alle 22:14 / Fonte: Calcioefinanza.it
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print