"L'Inter in Italia non ha rivali, solo loro possono perdere lo Scudetto. Hanno consapevolezza, forza e devono preparare una partita alla settimana. Questa è una manna dal cielo. Poi chi entra in campo va per la sua strada, che giochi uno o dieci minuti". A dirlo è Antonio Cassano, tornato in diretta Twitch insieme ad Adani, Vieri e Ventola per l'appuntamento del venerdì della Bobo Tv. "Mi ha fatto piacere quando Antonio Conte ha preso Achraf Hakimi per la testa, vuol dire che tutta la squadra lo sta seguendo. Antonio Conte sta facendo un bel lavoro, e lo dico io che se c'è da criticarlo lo critico: in questo momento in Italia l'Inter decide per lei, è padrona del proprio destino. Bisogna fare i complimenti alla squadra e a gente come Alexis Sanchez e Christian Eriksen che sono finalmente entrati nelle idee dell'allenatore. E questo è un loro grande merito".

Su Lukaku aggiunge:
"In Italia non si può marcare, lo possono fare in pochi perché è troppo più forte e preparato. Ma mi piacerebbe vederlo contro gente come Varane, Sergio Ramos, Marquinhos... In Europa League ha fatto benino, in Champions ha fatto fatica quando ha visto degli animali che lo hanno marcato perché per me non ha tecnica. Sì, è fondamentale per l'Inter e mi sta stupendo. Ma non lo vedo come uno dei migliori al mondo come attaccante. Questo campionato è perfetto per Lukaku, perché in Italia c'è penuria di difensori centrali forti".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 21:58
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print