L'uomo copertina del 19esimo scudetto della storia dell'Inter è indiscutibilmente Romelu Lukaku, secondo Christian Vieri: "Aveva già fatto 250 gol prima di venire a Milano, ma in Inghilterra non si allenava bene; qui in Italia ha messo muscoli, è da due anni che è devastante, imprendibile", le sue parole durante la Bobo tv.

"Poi faccio i complimenti alla squadra e all'allenatore - aggiunge l'ex bomber nerazzurro -. La difesa, soprattutto nel ritorno, ha mostrato grande forza e consapevolezza. Sono sempre stati tosti, duri, un grande merito va attribuito a loro che sono stati fondamentali. Poi se non hai Lukaku davanti, non vinci. E' andato via Icardi, un finalizzatore, e al suo posto è arrivato il belga che è più completo. Con Lautaro forma una delle 3-4 coppie più forti d'Europa. L'anno scorso, Conte è andato in finale, non era facile; è arrivato secondo in campionato. Quest'anno ha dominato il campionato, non ha più mollato niente dopo aver sorpassato il Milan. La sua Inter gioca un bel calcio, non giocherà mai come Barcellona e Bayern, ma ho visto miglioramenti rispetto a un anno fa", conclude Vieri. 

VIDEO - TRAMONTANA FESTEGGIA IL TRICOLORE IN STUDIO: "A MAURO BELLUGI"

Sezione: Focus / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 22:06
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print