Limitando l'analisi del report 2021 di Brand Finance alla sola Serie A, risulta evidente come in generale i club italiani siano in piena sofferenza sul tema rispetto alle altre società europee. Come noto, nessuna società rientra tra le prime dieci in classifica: la Juventus è la prima in graduatoria per quanto riguarda il massimo campionato italiano con l'11esima piazza assoluta ma con un valore del brand in calo del 16% rispetto al 2020. Tendenza che accomuna i bianconeri ad altre società: al secondo posto in Italia, che si traduce nel 14° nella classifica generale c'è l'Inter. I nerazzurri hanno però visto ridursi il loro valore di oltre il 18% a quota 381 milioni di euro – contro i 466 milioni del 2020 – e un valore d’impresa pari a 986 milioni di euro.

Crollo netto per il Milan, che dopo il -35% del 2020 fa registrare un altro calo di oltre il 29% perdendo sette posizioni in classifica e arrivando a toccare quota 153 milioni di euro. In controtendenza l’enterprise value, che cresce invece del 15% a 338 milioni di euro. E scende drasticamente anche il Napoli, il cui valore del brand diminuisce del 26% a quota 139 milioni di euro. I partenopei – che perdono tre posti in classifica – calano anche per quanto riguarda il valore d’impresa, ora pari a 423 milioni di euro.

VIDEO - ANCHE SACCHI ATTACCA LA JUVE: "DEVONO SMETTERLA!"

Sezione: Focus / Data: Lun 17 maggio 2021 alle 14:42 / Fonte: Calcioefinanza.it
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print