Secondo la Gazzetta dello Sport, vendendo Lukaku al Chelsea per oltre 100 milioni (120? 130?), l'Inter potrebbe reinvestirne sul mercato circa 50. Nelle idee di Marotta e Ausilio c'è soprattutto la volontà di sostituire adeguatamente il belga, ma anche regalare a Inzaghi un altro attaccante per rendere il reparto più completo.

Il sogno proibito è Vlahovic, che Commisso valuta 60 milioni. La dirigenza nerazzurra un tentativo lo farà, magari vagliando ipotesi di pagamento in stile Chiesa-Juventus. Il serbo ha già fatto capire di essere comunque lusingato dall'interesse dei campioni d’Italia, ma va convinto il numero uno viola. Ma in pole, al momento, resta il nome di Zapata, molto simile a Lukaku come caratteristiche e meno costoso rispetto a Vlahovic. "Chiaro, le sue qualità sono totalmente diverse da quelle di Vlahovic, a partire dall'età e dalla possibilità di fare un investimento anche in ottica futura - sottolinea la Gazzetta -. Il colombiano ha 30 anni, è nel pieno della maturità professionale ma difficilmente potrà andare oltre ai numeri - comunque ottimi - messi insieme nelle ultime stagioni all’Atalanta: 56 gol in tre campionati, il rendimento di Duvan è stato fondamentale per mantenere la Dea in zona Champions in questi anni. E i costi sarebbe leggermente inferiori: Percassi chiede 40 milioni più bonus, l’Inter non vorrebbe andare oltre i 35 complessivi".


Per quanto riguarda l'altro attaccante, invece, i nomi sono quelli di Correa, Raspadori, Scamacca e Keita. In particolare, per il Tucu, Lotito chiede almeno 25-30 milioni: va da sé che meno l'Inter spenderà per l'erede di Lukaku e più potrà investire sul secondo colpo.

Sezione: Focus / Data: Ven 06 agosto 2021 alle 08:29
Autore: Alessandro Cavasinni
vedi letture
Print