Dopo la nostra anticipazione (RILEGGI QUI), anche la Gazzetta dello Sport conferma: a breve saranno ufficializzati i rinnovi di Danilo D'Ambrosio e Samir Handanovic. "Lo sloveno ha un ingaggio da 3,2 milioni fino al 2021, ha la totale fiducia - tecnica e umana – del club, anche per come ha gestito il caso della fascia ereditata da Icardi, situazione che rischiava di complicargli le cose - si legge -. Il rendimento ha fatto il resto, il premio di miglior portiere della Serie A è lì a certificarlo. Non si farà difficoltà ad allungare fino al 2022, con lo stesso ingaggio attuale, nonostante la carta d’identità a quel punto farebbe rima con 38 anni. Di fatto è un rinnovo a vita".

E anche Lautaro Martinez corre verso il prolungamento. "C’è un promessa dell’Inter di ritoccare l’ingaggio dell’argentino, che oggi guadagna 1,5 milioni di euro. È lo stipendio più basso della rosa insieme a quelli di Lazaro, Ranocchia e Gagliardini, eccezion fatta per i portieri Padelli e Berni e il giovane Bastoni - puntualizza la rosea -. L’ultimo meeting di fine agosto, in pieno mercato, tra l’Inter e gli agenti dell’attaccante – tra cui Carlos Alberto Yaque – ha portato a passi in avanti sulla questione. L’idea del club è quella di portarlo, con ingaggio a salire e bonus vari, vicino alla quota di 3 milioni, allungando di un ulteriore anno l’accordo rispetto all’attuale scadenza del 2023. Dovrebbe restare invariata la clausola rescissoria, fissata in 111 milioni di euro, firmata al momento del suo arrivo in nerazzurro. Questo nonostante l’a.d. Beppe Marotta non sia in assoluto uno sponsor degli accordi con clausole rescissorie".

Sezione: Focus / Data: Ven 6 Settembre 2019 alle 08:37 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print