L'Inter - dal presidente all'allenatore - ha comunicato per tempo a Mauro Icardi e consorte che lui non fa parte del progetto e che deve trovarsi una squadra. Ma il tempo passa e - secondo la Gazzetta dello Sport - ora alto il rischio di ritrovarsi Maurito nel ritiro di Lugano. "L’Inter, insomma, ha tra le mani un problema non di poco conto - si legge -. I nerazzurri hanno infatti bisogno di vendere uno dei top player in rosa per prendere Romelu Lukaku, l’uomo dei sogni di Conte. E qui i nomi in ballo sono i soliti: Icardi, Nainggolan, eventualmente Perisic. Senza i milioni che arriverebbero dall’addio a uno dei tre ex leader sarebbe impossibile dare l’assalto al gigante belga promesso sposo di Conte, per il quale servono almeno 60-65 milioni di euro (e sempre che lo United intenda abbassare le pretese economiche di partenza). Ma il destino di Icardi al momento è più che incagliato, è un vero rebus, e i giorni di vacanza dall’altra parte del mondo del giocatore e della moglie-agente non hanno aiutato i dirigenti nerazzurri. Mauro e Wanda hanno sempre detto che loro non vogliono lasciare l’Inter, hanno comprato casa vicino alla nuova sede nerazzurra (solo un caso?), ma in realtà hanno studiato da tempo una exit strategy. Gli abboccamenti tra Maurito e la Juventus non sono un mistero e l’attaccante a Torino andrebbe di corsa. Al momento, comunque, non sono arrivate offerte sul tavolo della dirigenza nerazzurra e la strada che porta ai bianconeri resta complicata. Anche perché la Juventus, che ha sempre manifestato interesse per Maurito, ha sul groppone un certo Gonzalo Higuain. E se non riescono a liberarsi del Pipita difficilmente i bianconeri affonderanno per avere l’altro argentino. La soluzione che piace a Marotta è lo scambio con Dybala, ma da sponda Juve non ha trovato sponsor. C’è sempre Cuadrado, che Conte stima, ma si dovrebbe rivalutare il cash in ballo nell’affare. Una cosa, al momento, è però certa: se l’Inter non riuscirà a vendere Mauro prima dell’8 luglio, non stopperà il suo arrivo a Lugano. Steven Zhang vuole evitare eventuali strascichi legali e non vuole deprezzare ulteriormente il giocatore".

Sezione: Focus / Data: Ven 28 giugno 2019 alle 08:28 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print