Con il futuro di Ljajic e Palacio ancora tutto da decidere, ecco che il nome di Karim Bellarabi scala vertiginosamente la lista dei nomi sul taccuino personale di Ausilio. Il ds nerazzurro l'ha seguito in Champions e continuerà a farlo anche in Bundesliga e con la Nazionale tedesca, perché il talento del Bayer Leverkusen piace e non poco. Il Corriere dello Sport ne è convinto: "Ma resta da capire la richiesta economica del Bayer: la scorsa estate sembrava che il City fosse orientato a mettere sul tavolo 25 milioni di sterline per averlo. Inutile nascondere che l’Inter un investimento di poco inferiore ai 30 milioni di euro potrà permetterselo solo se arriverà in Champions League. In corso Vittorio Emanuele oltre a Bellarabi viene sempre seguito anche Fekir, il talento del Lione che potrebbe cambiare maglia la prossima estate. Un tentativo Ausilio lo ha già fatto nei prossimi mesi e quasi certamente lo bisserà". E per la difesa occhio a Semedo, giovanissimo terzino destro del Benfica. "L’Inter ha il contratto di Nagatomo in scadenza (a Thohir il giapponese piace, ma Yuto non trova spazio ed entro gennaio dovranno essere fatte delle valutazioni sull’eventuale rinnovo), D’Ambrosio che non rientra più nel progetto (e ha le valige pronte) più ci sono Telles da acquistare (versando 8,5 milioni al Galatasaray) e Dodò da rilanciare dopo l’operazione al ginocchio. Quello degli esterni bassi in pratica è il pacchetto che in previsione futura necessita dei maggiori interventi e un ragazzo di talento come il ventiduenne del Benfica è considerato un investimento a lungo termine. Ecco perché anche lui sarà osservato spesso". 

 

 

Sezione: Focus / Data: Sab 3 Ottobre 2015 alle 08:59 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print