A poco più di ventiquattro ore dalla gara di Europa League valida per i quarti di finale tra InterBayer Leverkusen, il tecnico Peter Bosz ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa pre-gara: "Abbiamo visto in Italia e anche in Europa che l'Inter ha una squadra fortissima, ma noi non temiamo nessuno; abbiamo i mezzi per poterli battere. Dobbiamo far vedere una prestazione ottima senza fare errori, troppi errori si pagano". 

Quali sono i punti forti della squadra? Lukaku è un attaccante difficile da difendere, è lui il vero punto di forza?
"Io voglio parlare solo della mia squadra, non del mio avversario. L'Inter ha grandissimi giocatori in rosa, non dipenderà da Lukaku o da altri giocatori. Giochiamo contro l'Inter, giocatori di esperienza che da tanto tempo si misurano a questi livelli. Ma anche noi siamo forti e con esperienza, per me sarà una partita interessante".

Il Getafe ha messo sotto pressione l'Inter all'inizio, col modulo che preferite. E' quello che avete programmato anche voi?
"Non parlo di tattica, la cosa che devo guardare sono i miei giocatori. Vogliamo essere protagonisti, vedremo poi cosa succederà domani".

Sulla squalifica di Aranguiz.
"Metteremo lì un altro giocatore e giocheremo ancora con undici giocatori. Abbiamo dimostrato in passato di poter sostituire bene i giocatori".

Sezione: Focus / Data: Dom 09 agosto 2020 alle 16:59
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print