Lunga intervista per Javier Zanetti alla trasmissione Futbol Picante di ESPN Deportes. "Credo che con l'arrivo di Conte si stia facendo un grande lavoro e siamo convinti che questa sia la strada giusta - ha detto l'argentino riguardo all'inizio di stagione dell'Inter - . Continueremo a lavorare per essere protagonisti in tutte le competizioni. La Juve? Penso che dobbiamo pensare al nostro progetto, come ho già detto. Conte ha grande esperienza e cultura del lavoro. Sappiamo di dover migliorare molto, ma questa idea ci porterà nuovamente a essere protagonisti".

Zanetti ha parlato anche del premio ricevuto a Pachuca, dove è entrato nel Salón de Fama del Futbol. "Sono molto felice, è un onore essere qui e ricevere questo riconoscimento. Un'enorme felicità, un premio molto importante. Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato e gli organizzatori. Credo che il calcio messicano ha tanti giovani interessanti, è ora in semifinale al Mondiale U17. Un risultato importante. A Napoli è arrivato Lozano. Noi dell'Inter ora siamo concentrati sul nostro campionato, ma abbiamo scout che lavorano in tutto il mondo per monitorare tutti i campionati. Il Messico ha sempre prodotto tanti giovani interessanti".

Si parla anche della lunga esperienza tra calciatore e dirigente. "La verità è che ho sempre avuto grande cultura del lavoro, passione, sacrificio. Sono valori importanti per avere una carriera come la mia. Ho giocato quasi fino a 41 anni e ora sono vice-presidente. L'Inter è molto importante per me, è la mia famiglia. Per questo cerco di portare la mia esperienza anche da vice-presidente per far sì che il club sia protagonista a livello mondiale. Nella mia carriera da calciatore ho avuto alcune offerte da club importanti, ma alla fine ha vinto quel che sentivo per l'Inter. Io mi sento parte dell'Inter e per questo ho deciso di giocare tutta la carriera e provare a vincere titoli importanti con questa maglia. Essere tuttora legato al club ha per me grande importanza".

In ultimo, dallo studio gli ospiti provano in tutti i modi a far sbilanciare Zanetti sulla scelta tra uno tra Maradona e Messi. Invano. "Come argentino credo che sia importante che entrambi siano argentini. Maradona è stato il migliore del suo periodo e oggi lo è Messi. Credo che Leo possa darci ancora tante soddisfazioni. Hanno marcato entrambi un'epoca".

VIDEO - ZANETTI ENTRA NEL SALON DE FAMA, IN VIDEO SCORRONO I TRIONFI IN NERAZZURRO

Sezione: Focus / Data: Mer 13 Novembre 2019 alle 11:10
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print