Stavolta l'ha spuntata Massimo Cellino. Il presidente del Brescia ha tirato dritto per la sua strada e alla fine cederà il suo gioiello Sandro Tonali al Milan, nonostante il giocatore e il suo agente Giuseppe Bozzo avessero da tempo un accordo con l'Inter con tanto di benestare da parte di Antonio Conte.

Il centrocampista lodigiano e il suo manager, rassicurati fino all'altro ieri da Beppe Marotta sulla volontà rimasta intatta di procedere al suo acquisto, hanno dovuto accettare la ragion di stato di fronte alla fermezza del presidente delle Rondinelle. Al quale la dirigenza nerazzurra aveva chiesto tempo fino al 10 settembre per poter cedere pari ruolo in esubero (oggi in rosa ce ne sono ben 8 dopo l'addio di Borja Valero), un tempo che Cellino non ha voluto concedere, forte dell'accordo con il Milan per un affare da 38 milioni totali bonus compresi.

L'unico intralcio era l'accordo tra Tonali e l'Inter, sgretolato dall'aut aut del patron bresciano: o Milan, o Serie B con il Brescia. Nessun'altra opzione. Una minaccia neanche troppo retorica, considerando i precedenti del presidente (si pensi al derby per David Suazo, al trasferimento di Radja Nainggolan con un anno e mezzo di ritardo o alla causa con Federico Marchetti, trattenuto a forza).

Insomma, in un contesto del genere Tonali ha ben pensato di accettare la corte dei rossoneri, dopo aver parlato con Paolo Maldini che lo ha rassicurato sul progetto. Non certo una decisione dolorosa per il ragazzo, tifoso milanista sin da piccolo. Alla luce del gradimento personale e di uno stipendio che in linea di massima poco si discosta da quello proposto dall'Inter, la scelta è stata più che ovvia.

Con buona pace dell'Inter (per nulla intenzionata a partecipare ad aste) che da tempo aveva prenotato un biglietto aereo direzione Appiano Gentile per Tonali, ma che adesso si concentrerà su altri profili graditi a Conte.

VIDEO - INIZIAZIONE IN AZZURRO: BASTONI SCEGLIE I LUNAPOP E CANTA A SQUARCIAGOLA

Sezione: Esclusive / Data: Dom 30 agosto 2020 alle 20:15
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print