Nessun incontro ancora tra Steven Zhang e Antonio Conte, quanto basta a spazzare via tutte le voci sul futuro dell'allenatore salentino. Negli ultimi giorni si è parlato di possibile rinnovo con l'Inter, di addio con destinazione Tottenham o addirittura di un ritorno alla Juventus. Nulla di più lontano dalla realtà: fino a quando il presidente e il tecnico non parleranno faccia a faccia dei programmi sportivi della proprietà Conte non prenderà alcuna decisione.

Resta il fatto che le sue idee sono abbastanza chiare e saranno illustrate a Zhang durante l'atteso summit. L'allenatore sta bene all'Inter, nei suoi piani non c'è l'idea né l'interesse ad andarsene, dopo aver costruito un gruppo vincente che ha stravinto lo scudetto. Un gruppo che, fosse per lui, andrebbe migliorato sul mercato per mirare in alto anche in Europa. Ma consapevole della situazione complicata della società dal punto di vista finanziario, Conte sa di non poter avanzare troppe pretese. Per questo gli basterebbe trattenere quei calciatori che lui considera indispensabili per il proprio progetto sportivo: i tre centrali Stefan de Vrij, Milan Skriniar e Alessandro Bastoni, Achraf Hakimi, Nicolò Barella, Marcelo Brozovic, Lautaro Martinez e Romelu Lukaku. Questi i suoi intoccabili, ma di certo sarebbe contento di poterne tenere anche altri.

Al contrario, accetterebbe l'eventuale partenza degli altri calciatori in rosa, visto che da qualche parte bisognerà tagliare i costi e incassare qualcosa. Di conseguenza, Conte saprebbe di non poter fare grande strada in Champions League e se lo farebbe anche andare bene, purché la dirigenza sia chiara sin dall'inizio e non pretenda salti mortali in una competizione più impegnativa. Trattenendo lo zoccolo duro, il tecnico è convinto di poter vincere ancora in Italia e questo auspicio è condiviso dallo stesso Beppe Marotta che solo qualche giorno fa, parlando di sogno seconda stella, ha già virtualmente fissato l'obiettivo della prossima stagione esentando Conte da ambizioni europee.

Ovviamente la permanenza dell'allenatore sarebbe fondamentale anche per il gruppo, che metterebbe da parte lo scetticismo fidandosi della sua scelta. Ma per avere la certezza di un Conte-ter bisognerà aspettare il faccia a faccia con Zhang: le richieste non sono fuori luogo, ma bisogna capire se coincideranno con i programmi della proprietà.

VIDEO - ANCHE SACCHI ATTACCA LA JUVE: "DEVONO SMETTERLA!"

Sezione: Esclusive / Data: Lun 17 maggio 2021 alle 22:44
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print