Dopo le operazioni Edin Dzeko e Joaquin Correa, Alessandro Lucci lavora per portare un altro suo giocatore in maglia nerazzurra. Come anticipato ieri da Calciomercato.com, l'agente è pronto a sostituire Fali Ramadani nella gestione di Filip Kostic, 29enne esterno serbo dell'Eintracht Francoforte. Non c'è ancora un accordo ufficiale per la procura, ma le basi sono state poste. Il calciatore di Kragujevac già la scorsa estate sembrava in procinto di trasferirsi in Italia, alla Lazio, ma alla fine non è stato possibile trovare un accordo tra i club. Il desiderio però è rimasto immutato e dopo essere stato riaccolto dalla sua società, ha deciso di chiudere con Ramadani e affidarsi a Lucci per riprovarci la prossima estate, a un anno dalla scadenza del contratto.

L'agente ne sta già parlando con alcuni club italiani, ovviamente la Lazio dove Maurizio Sarri lo vorrebbe fortemente, ma anche l'Inter e la Roma. Nulla di avanzato, i tempi non sono ancora maturi, anche perché in casa nerazzurra Kostic sarebbe il naturale sostituto di Ivan Perisic, in scadenza di contratto nel giugno 2022. Ma al momento non è detto che il croato rifiuti l'offerta al ribasso dei nerazzurri (3 milioni più bonus per un biennale), così come non può essere escluso che si liberi a fine stagione per firmare con la Roma, dove José Mourinho lo accoglierebbe a braccia aperte. Ad oggi Kostic sarebbe una priorità soprattutto per i biancocelesti, che già avevano fatto il possibile per tesserarlo alcuni mesi fa prima di virare last minute su Mattia Zaccagni. Inter e Roma invece sono ancora in fase perlustrativa, di certo Lucci intensificherà le chiacchierate nei prossimi mesi.


Anche perché c'è da lavorare per trovare l'intesa con l'Eintracht Francoforte, che ad oggi continua a chiedere 18-20 milioni per cedere il serbo. Cifra che difficilmente le tre società italiane interessate al giocatore sborserebbero a un anno dal parametro zero. Probabile che con il trascorrere del tempo, se ci fosse reale convinzione di fare un investimento, i club interessati possano spuntarla con un investimento da 10-12 milioni, forse meno. Ma c'è ancora tempo per approfondire il discorso.
Sezione: Esclusive / Data: Mar 16 novembre 2021 alle 16:32
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print