Il peggio è alle spalle e Samir Handanovic è pronto a tornare in campo. Domenica contro la Samp potrebbe, infatti, essere l'occasione giusta per rivedere il capitano a difesa della porta nerazzurra. Il dolore è diminuito e le sensazioni che filtrano in queste ore appaiono improntate a un moderato ottimismo. Un ritorno tra i pali fondamentale in vista della sfida Scudetto contro la Juventus del prossimo 1° marzo. La madre di tutte le partite e che può valere un pezzo di tricolore.

L'assenza dello sloveno si è fatta sentire - inutile negarlo - in queste ultime settimane e le buone notizie che arrivano dall'infermeria di Appiano Gentile hanno riacceso l'entusiasmo della tifoseria interista per dare l'assalto alla capolista. Handa in questi anni è stato garanzia di affidabilità in campo e serietà fuori, tanto da meritarsi i galloni di capitano post Icardi diventando sempre più un simbolo della squadra e per questo la società ha trovato un'intesa di massima per il prolungamento del contratto in scadenza nel 2021. Nelle prossime settimane previste firme e annunci di rito. Samir e l'Inter prolungheranno il loro amore fino al 2022, con il numero uno nerazzurro che continuerà a percepire 3,5 milioni a stagione.

Il presente e il futuro prossimo tra i pali si chiamerà Handanovic, mentre come dodicesimo in estate resta caldo il nome di Juan Musso in alternativa al ritorno di Andrei Radu dal prestito a Parma.

Sezione: Esclusive / Data: Mar 18 Febbraio 2020 alle 22:33
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print