Il Corriere dello Sport insiste sul malumore dello spogliatoio nei confronti della proprietà sull'argomento dei tagli. Secondo il quotidiano romano, i calciatori non avrebbero alcuna voglia di perdere soldi nell'anno dello scudetto. Il Corsport rincara anche la dose allargando il discorso alla gestione del club: "Le difficoltà della proprietà cinese, che non ha più intenzione di investire, sono evidenti - si legge -. L'Inter, secondo Suning, deve camminare con le sue gambe, tagliando i costi, riducendo il monte ingaggi e vendendo almeno un big. Anche perché ci sono problemi pure a trovare uno sponsor di maglia: la ricerca si sta concentrando più sull'America che sulla Cina. Non è ancora stato firmato neppure il prestito necessario per concludere questa stagione e per impostare la prossima. Da qui le trattative con i singoli (qualcuno allungherà spalmando?) perché raggiungere un'intesa collettiva non è possibile".

Insomma, lo scenario descritto dal Corsport appare decisamente apocalittico. Una descrizione che però va a cozzare con quanto visto ieri in campo, prima, durante e dopo la cinquina rifilata alla Samp. E anche le parole di Gagliardini (RILEGGI QUI), nello specifico, sembrano allontanare lo spettro di una guerriglia ad Appiano.

VIDEO - FESTA SCUDETTO FUORI DAL MEAZZA, DELIRIO AL PASSAGGIO DEL PULLMAN

Sezione: Copertina / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 08:49 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print