In attesa di indossarla in campo, Romelu Lukaku ha già fatto sua la prima maglia dell'Inter. Anche se quella di color verde acqua, utilizzata ieri contro il Manchester United e "con la quale ha lasciato ieri il National Stadium di Singapore. Il belga la portava in mano, mentre con grande disponibilità firmava autografi e posava per foto in mixed zone - racconta il Corriere dello Sport -. Con i cronisti italiani che gli chiedevano del suo futuro invece zero concessioni e un “Sorry” prima di fuggire sul pullman. L’ex Everton probabilmente avrebbe una grande voglia di ribadire quello che vuole, ovvero un trasferimento all’Inter, ma non può farlo. L’unica carta che gli rimane da giocarsi è quella… dell’autoesclusione visto che pure ieri non era né in campo né in panchina. Ufficialmente per una botta rimediata in allenamento a una caviglia, ma la sensazione (forte) è che stia lanciando un messaggio alla dirigenza dello United. Solskjaer apparentemente non lo ha raccolto e ha detto: 'Vedremo il 9 agosto chi sarà ancora con noi. Romelu ha saltato 3 partite e sta lavorando per tornare. Sappiamo che è uno degli attaccanti più forti del mondo, ma anche senza di lui abbiamo fatto molto bene'. Soprattutto il baby Greenwood che con le sue prestazioni e i suoi gol forse sta facendo un favore pure… all’Inter. Woodward capirà che Lukaku non è indispensabile per lo United?". 

Come La Gazzetta dello Sport, anche il quotidiano romano ribadisce il no dei Red Devils all’offerta da 60 milioni di euro che venerdì l’Inter ha invitato ufficialmente per provare ad acquistare il belga. "Il club di viale della Liberazione non ha potuto spingersi più in là per non mettere a rischio i suoi conti di fronte al Fair Play Finanziario dell’Uefa. Se riuscirà a vendere qualche elemento, per esempio Icardi o… Perisic, proverà un rilancio, ma per il momento oltre non si può andare. Del caso Lukaku e del resto del mercato (Dzeko rimane in stand by anche se dubbi sul suo arrivo ce ne sono di meno…) Marotta e Ausilio parleranno con Conte, l’altro ad Antonello e con il presidente Zhang sia nel corso di una cena prevista domani sera a Nanchino sia nei due giorni successivi. Ieri intanto al termine del match è stato curioso vedere Romelu in campo che parlava con alcuni compagni, ma anche con un paio di nerazzurri e con… Conte. Il tecnico era poco distante e stava sorridendo con Pogba e Matic: quando Antonio e il bomber si sono incrociati c’è stata una pacca affettuosa dell’allenatore all’attaccante oltre a un breve scambio di battute. Appuntamento alla Pinetina? Può darsi. Di fronte ai giornalisti Conte ha ammesso: 'Sapete quello che penso di lui, ma non è giusto ripeterlo perché è un calciatore dello United. A me Lukaku piace molto e sarebbe un grande colpo per l’Inter. La mia speranza è quella di portarlo a Milano, ma bisogna trovare un accordo con la sua società'". 
 

VIDEO - IBRA PLANA SU L.A.: TRIPLETTA SPETTACOLO NEL DERBY, PRIMO GOL DA STROPICCIARSI GLI OCCHI

Sezione: Copertina / Data: Dom 21 Luglio 2019 alle 08:24
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print