Anche Tuttosport sottolinea l'ottimo inizio di stagione di Stefano Sensi, che pure in nazionale ha confermato il trend già visto in nerazzurro. "Per far intendere come l’impatto di Sensi sia stato notevole, citiamo il tweet di un giornalista spagnolo di Cadena Cope, uno abituato al tiki-taka di gente come Iniesta Xavi, durante la partita di domenica sera dell’Italia contro la Finlandia: «Che calciatore Sensi, padroneggia tre concetti di base che gli permettono di incidere sempre durante la partita: sa palleggiare, sa giocare con la squadra e sa tirare. La tecnica che ha è da impazzire». Sensi contro gli scandinavi è stato per lunghi tratti della gara il migliore degli azzurri. Ha sostituito lo squalificato Verratti, non ha probabilmente avuto la stessa presenza del parigino nell’organizzazione del gioco, ma dalla metà campo in su, come avviene da due mesi all’Inter, ha mostrato tempi di inserimento e pericolosità offensiva che fino alla scorsa stagione, nel Sassuolo, non emergevano fino in fondo, forse perché utilizzato più spesso come regista centrale, ruolo, peraltro, per il quale l’Inter lo aveva ingaggiato. Due conclusioni e un mezzo miracolo del portiere finlandese, gli hanno negato la gioia del gol, mentre nella ripresa, il calo fisico, è coinciso con la palla persa e l’ingenuo fallo che ha portato al momentaneo rigore dell’1-1 della Finlandia. Ma quanto fatto vedere da Sensi in 90 minuti ha lasciato comunque il segno. Così come accaduto con l’Inter, con cui ha segnato alla prima giornata col Lecce (dopo due gemme nelle amichevoli estive con Lugano e Tottenham) e trovato con una giocata da mago il calcio di rigore con cui Lukaku ha deciso la trasferta di Cagliari". 

VIDEO - ESPOSITO DA FENOMENO: CHE GOL ALLA SERBIA

Sezione: Rassegna / Data: Mar 10 Settembre 2019 alle 09:40 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print