Mentre la Juventus ha trovato e ufficializzato l'accordo con i membri della Prima Squadra per il taglio degli stipendi, gli altri club aspettano l'incontro che andrà in scena nella giornata di domani. Come scrive La Repubblica, sono due le bozze in materia della Lega Serie A, qualora non si dovesse tornare a giocare: la prima porta a delle riduzioni progressive (stipendio pieno sotto i 100mila euro lordi e taglio del 30% sopra il milione e mezzo); la seconda, invece, porterebbe ad un taglio per tutti del 50%. "L'Aic è orientata ad accettare un riduzione massima di una mensilità e mezza. In caso di stallo, i club potrebbero chiedere al governo un provvedimento che certifichi lo stato di crisi nel calcio" chiosa il quotidiano. 

Sezione: Rassegna / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 12:38
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print