HANDANOVIC 5.5 Presenza numero 327 in Serie A con l’Inter, si porta a meno uno dal record nerazzurro in campionato di Zenga (328). Sul gol di Keita, respinge male il tiro di Candreva. Radu (1’ st) 6 Prima presenza, quel poco che arriva, non lo sbaglia. 

D’AMBROSIO 6 E’ un po’ arrugginito (non giocava titolare dal 22 novembre) e si vede; nel 2021, complici infortuni e Covid aveva fin qui disputato solo 39 minuti. Dietro balla un po’. 

RANOCCHIA 7 Conferma l’eccellente rendimento da vice-De Vrij: attento e puntuale in ogni intervento. 

BASTONI 6.5 Prezioso come sempre in costruzione. 

HAKIMI 7 E’ in forma straripante e vuole segnare. Ci prova più volte, senza precisione. Però spinge a getto continuo e chiude il triangolo lungo con Sanchez per il 3-1. 

VECINO 6 Ha grande voglia e lo si capisce bene: non giocava dal primo minuto dall’8 marzo 2020, ben 14 mesi fa. Corre molto, mette minuti nelle gambe. 

ERIKSEN 6 E' l’unico dei titolarissimi del centrocampo scelto da Conte, una sorta di premio per il suo girone di ritorno da assoluto protagonista. Prestazione onesta. Brozovic (11’ st) 6 Entra e detta i tempi della gestione. 

GAGLIARDINI 6.5 Vede le squadre genovesi e si trasforma in un Gerrard: gol in spaccata dopo 4 minuti (il 7° su 14 in A realizzato a Samp o Genoa) e assist da fine trequartista per il 2-0. Barella (16’ st) 6.5 I primi due palloni toccati servono per confezionare il gol di Pinamonti; poi il suo destro da fuori procura il rigore del 5-1: imprescindibile. 

YOUNG 6.5 Primo tempo ispirato: subito l’assist per Gagliardini (al terzo gol su quattro in questo campionato su passaggio dell’inglese), poi altre buone giocate. 

SANCHEZ 7.5 Se ci fosse ancora uno scudetto da conquistare, si potrebbe dire che il cileno ha sfruttato l’occasione: cuce il gioco con molti movimenti alto-basso e soprattutto realizza due bei gol: con l’Inter ha giocato 21 gare da titolare in Serie A in due stagioni, prendendo parte a 20 gol (9 reti e 11 assist). Pinamonti (11’ st) 7 Dopo tanta panchina dietro i totem, le lacrime per il gol del 4-1. 

MARTINEZ 6.5 Senza Lukaku ha più spazio per stare vicino all’area, ma nonostante ciò tira poco. Si rifà con il rigore del 5-1. Sensi (28’ st) ng 

ALL. CONTE 7 Festeggia scudetto e 200ª panchina in campionato con l'ennesima vittoria, stabilendo il record di successi casalinghi consecutivi in Serie A: 14. 

VIDEO - FESTA SCUDETTO FUORI DAL MEAZZA, DELIRIO AL PASSAGGIO DEL PULLMAN

Sezione: Rassegna / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 09:36 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print