Arturo Vidal, Stefano Sensi e Matias Vecino hanno otto partite per guadagnarsi un futuro nell'Inter. L'analisi parte da Tuttosport, secondo cui il giocatore che più ha deluso le aspettative è il cileno, un pretoriano di Conte che ha giocato molto, messo la firma nella vittoria sulla Juventus in campionato, ma che "ha oggettivamente fatto poco per meritarsi una maglia da titolare e infatti lo stesso Conte, da metà febbraio in poi, lo ha retrocesso in panchina". Flamengo e Olympique Marsiglia sono alla finestra, c'è però un ingaggio da 6,5 milioni annui che " potrebbe stoppare sul nascere qualsiasi discorso".

Differente il discorso di Sensi e Vecino che complessivamente "hanno messo insieme 471 minuti in stagione". L'azzurro guarda agli Europei, l'uruguaiano vorrebbe lasciare un segno sullo scudetto dopo averlo fatto anni fa per il ritorno in Champions. Poi, si vedrà, anche se "sulla carta è lui il centrocampista più di altri candidato alla cessione".

VIDEO - AMARCORD INTER - 16/04/2010: IL SOMBRERO DI MAICON ALLA JUVENTUS

Sezione: Rassegna / Data: Ven 16 aprile 2021 alle 09:36
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print