Non una festa, come ieri è stato frettolosamente scritto e detto, ma una cena in un hotel in centro a Milano tra Lukaku, Young, Perisic e Hakimi che si è protratta più del giusto. "Secondo alcune ricostruzioni sarebbe stata in onore di Lukaku, che proprio ieri ha festeggiato 28 anni - spiega la Gazzetta dello Sport -. Ci sarebbero testimonianze secondo cui il party sarebbe stato organizzato proprio dal belga. Ma un’altra versione, al netto della coincidenza temporale legata a Romelu, racconta che la cena sarebbe stata organizzata da Hakimi e dall'influencer che poi ha chiamato le forze dell'ordine. Lukaku sarebbe transitato lì dopo esser passato da un’abitazione a un’altra e si è unito alla cena, peraltro ricevendo un regalo. Quel gesto, secondo questa seconda ricostruzione, avrebbe probabilmente portato all’equivoco sul fatto che si trattasse della festa di Lukaku". Il belga è stato sanzionato per primo mentre stava recuperando l'auto parcheggiata, poi i carabinieri sono entrati anche nell'hotel identificando tutti gli altri. Il club l'ha giudicata una leggerezza e così ha deciso di spalleggiare i suoi giocatori, provando a minimizzare l’accaduto: "Sarebbe bastato prendere una stanza in hotel, per non incorrere nella sanzione, fanno sapere dall’Inter".

VIDEO - IL PSG CI PROVA PER UN "BIG" NERAZZURRO: IL PUNTO DALLA REDAZIONE

Sezione: Rassegna / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print