La Gazzetta dello Sport analizza un dato interessante: si sono ridotti tantissimo i gol con tiri da fuori area. In particolare, ecco il discorso relativo ai nerazzurri di Conte: "L’Inter è la squadra che in Serie A tira in percentuale meno da lontano: soltanto il 28,19% delle sue conclusioni totali sono effettuate oltre i sedici metri dell’area di rigore - si legge -. Percentuale molto bassa anche per l’Atalanta (30,37%) e per la Juventus (31,37%) nonostante non manchino i tiratori scelti: Gasperini ha Malinovskyi, Ilicic, Muriel che se la cavano piuttosto bene, Pirlo ha l’esecutore per antonomasia, cioè Cristiano Ronaldo (che infatti si è incaricato di 23 degli 80 tiri da fuori della Signora). Detto che hanno percentuali basse anche Verona e Fiorentina, cerchiamo di dare una spiegazione. La più ovvia: chi domina la partita - Inter, Juve, Atalanta normalmente lo fanno - arriva con discreta disinvoltura in area di rigore. La ragione più approfondita porta invece ai cosiddetti Expected Goals, cioè il “valore” che ogni tiro assume in base alle probabilità di trasformarsi in gol. Per restare a Juve-Sassuolo, l’occasione di Ronaldo - solo davanti a Consigli dopo assist di Kulusevski - valeva 0,5xG, il tiro-gol di Danilo non arrivava a 0,1. Un quinto in meno di probabilità. Molti allenatori quindi puntano sulla ricerca di gol sempre più “facili”, dunque avvicinandosi quanto più possibile alla porta. E qui subentrano tattica e principi di gioco, come l’assalto alla profondità anche “stretta” nei sedici metri. Non per niente proprio l’Inter è seconda per xG in campionato(32,98) dietro alla Roma, terza l’Atalanta con 31,53".

VIDEO - L'INTER PARTE PER FIRENZE: QUALE FORMAZIONE PER DOMANI?

Sezione: Rassegna / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 12:06 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print