Vittorio Boiocchi, 69 anni, attualmente ritenuto il leader della Curva Nord, è attualmente in stato d'arresto "dopo essere stato fermato in flagranza dalla polizia su un Suv Nissan Qashqai rubato, insieme a un altro vecchio nome della mala milanese: Paolo Cambedda, 67 anni, origini sarde, oggi residente nel Novarese, ma pedigree da rapinatore e negli anni Settanta coinvolto anche (come favoreggiatore) dell’evasione da San Vittore del bel René Vallanzasca. Boiocchi, difeso dal legale Marco Ventura, sarà interrogato nelle prossime ore dal gip", come racconta il Corriere della Sera.

A bordo dell'auto sono state trovate "una pistola calibro 38 scacciacani ma modificata per sparare, proiettili, pettorine delle Fiamme Gialle, manette, un teaser, guanti da lavoro e un binocolo. Materiale che ha fatto sobbalzare gli investigatori".

La domanda degli investigatori è cosa stavano progettando Boiocchi e Cambedda, ma al momento non è ancora chiaro. 

VIDEO - PARMA-INTER, IL COMMENTO DI TRAMONTANA: "MEGLIO SOFFRIRE MENO, MA ANCHE QUESTO E' UN PASSO AVANTI"

Sezione: Rassegna / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 10:14
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print