Anche il Corriere dello Sport approfondisce il duello in panchina tra Conte e Gasperini che domani sera a San Siro vivrà un'altra sfida avvincente. In comune hanno le origini juventine, mentre percorsi diversi li hanno portati a optare per la difesa a tre. E oggi sono diverse anche le interpretazioni: secondo il Corsport, il 3-5-2 di Conte è principalmente un modo di difendersi meglio; il 3-4-1-2 di Gasperini è un modo di attaccare meglio. Entrambi sono allenatori sanguigni, come testimoniano i tanti cartellini ricevuti in carriera. "Sono affilati con i loro e con i nemici, siano arbitri, avversari sul campo o giornalisti impertinenti - sottolinea il CdS -. Non le mandano a dire, per questo o li ami o li odi. La panchina per loro è un luogo di sofferenza e furore. Allenano prima l’atteggiamento dello schieramento. Con loro non è sotto pressione solo il fisico, ma anche la testa. Chiedono assoluta fedeltà e totale dedizione al lavoro".

Sezione: Rassegna / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 09:48 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print