Tutto fatto tra l'Inter e il Sassuolo per Stefano Sensi. E allora oggi la Gazzetta dello Sport tratteggia un profilo del futuro centrocampista nerazzurro, accostato per certi versi a Xavi (l'idolo) e per altri a Verratti (similitudini tecniche e fisiche). L'esplosione, dopo tanta gavetta, grazie alla gestione De Zerbi: "Con lui è entrato nella top ten dei centrocampisti per palloni toccati ed è anche nei primi 15 per occasioni create e passaggi completati (dati Opta) - si legge -. Il recente entusiasmo per il gioco dell’Ajax fa capire come si schiererebbe Sensi fra «risultatisti» e «giochisti», però a Sportweek ha anche detto di esaltarsi con Klopp, per come sa trascinare i suoi giocatori.

Con Antonio Conte dovrebbe trovarsi bene. Il neo tecnico nerazzurro ha messo il turbo all’affare: oltre alle capacità di giocare veloce, senza far calare la qualità, può essere interessato anche all’opzione multi-ruolo del ventiquattrenne del Sassuolo. Se chiedete a lui, si definisce un play basso, ma veste con comodità anche i panni di mezzala. Lui e Brozovic potrebbero dividersi i compiti (anche il croato è spendibile nelle due posizioni) e alla coppia, senza dimenticare Nainggolan, Marotta vuole aggiungere Nicolò Barella".

Sezione: Rassegna / Data: Dom 23 giugno 2019 alle 08:50 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print