Tra la finale di Coppa Italia e l'Inter c'è quella che la Gazzetta dello Sport chiama "La diga Gattuso". A differenza dell'1-3 in campionato, infatti, la squadra partenopea nell'andata di San Siro si è dimostrata squadra solida, che ha lasciato pochissimi margini ai contiani grazie a un ordinato 4-1-4-1. Secondo la rosea, nel ritorno del San Paolo, li nerazzurri ritroveranno lo stesso avversario: coriaceo e pronto a pungere in ripartenza. Conte dovrà affidarsi certamente a Lukaku e Lautaro per sfondare il muro azzurro, ma potrebbe rivelarsi decisivo anche l'apporto di Eriksen, dotato di pensate geniali.

Sono passati 9 anni dall'ultimo trofeo messo in bacheca, proprio una Coppa Italia vinta a Roma contro il Palermo. Ripartire da qui non sarebbe banale. Si aprirebbero le porte della Supercoppa e, a livello economico, Inter e Juve ne gioverebbero per circa 7-9 milioni. Diverso, invece, il discorso per Napoli e Milan: per Gattuso e Pioli, l'Europa non è ancora certa, per cui, oltre a livello sportivo, l'incasso totale sarebbe ben più alto in prospettiva (circa 20 milioni considerando anche la partecipazione all'EL senza passare dai preliminari).

VIDEO - 03/06/1997 - LA MAGIA DI ROBERTO CARLOS ALLA FRANCIA NEL 1997

Sezione: Rassegna / Data: Mer 03 giugno 2020 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print