Giorno di riposo, ieri alla Pinetina. L'Inter tornerà quindi oggi a lavorare per quello che il Corriere della Sera definisce "l’esame di maturità per la capolista: venerdì arriva la Roma quarta in classifica e martedì il Barcellona del Pallone d’Oro Messi". 

Un doppio ostacolo contro cui servirà confermare le qualità mostrate finora, la sinergia tra il gruppo e il tecnico, con un attacco che sta segnando a ripetizione. "Il capolavoro è stato mettere insieme Lautaro e Lukaku - si legge ancora -. Il belga è il totem dell’Inter. Anche contro la Spal, quando la squadra ha abbassato i giri del motore, è diventato fondamentale: segna e fa segnare. La sensazione è che, senza Romelu, Lautaro non sarebbe esploso".

Se, come scrive il Corsera, "contro Dzeko e Messi l’Inter vuole diventare grande", successivamente bisognerà preoccuparsi "di un’altra grande sfida: evitare la crisi di gennaio, che ha condizionato in maniera pesante gli ultimi anni nerazzurri".

VIDEO - IL TORO ESALTA TRAMONTANA: DOPPIETTA DA URLO

Sezione: Rassegna / Data: Mar 3 Dicembre 2019 alle 11:18
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print