Niente recuperi e anzi rischio concreto di perdere pure Candreva. Questo, secondo il Corriere dello Sport, l'ultimo capitolo del momento non fortunato di Antonio Conte che in questo inizio di dicembre sta facendo il possibile per evitare la flessione che nell'ultimo decennio l’Inter ha spesso avuto con l’arrivo dell’inverno. "Il suo lavoro è stato però ostacolato dagli infortuni e nell’infermeria della Pinetina, a 180’ dalla fine del 2019, c’è il tutto esaurito. L’ex esterno della Lazio, che contro la Roma è stato costretto a uscire a causa di una lombalgia post traumatica, aveva stretto i denti ed era andato in panchina contro il Barcellona. Un recupero in vista del match del Franchi pareva possibile e invece ieri pomeriggio ha lavorato poco o niente con i compagni. La sua generosità lo porterà a cercare di esserci contro la Viola, ma solo dopo la seduta di stamani la situazione sarà più chiara. In caso di forfait, Candreva sarebbe l’indisponibile numero 6 e la sua defezione si aggiungerebbe a quelle di Sanchez, Sensi, Barella, Asamoah e Gagliardini". 
 
Conte negli ultimi giorni ha avuto risposte confortanti sia da Sensi sia da Sanchez che hanno testato il loro stato di salute sul campo, toccando il pallone. "Se sabato prossimo l’Inter si giocasse la finale di Champions, correndo qualche rischio i due probabilmente sarebbero convocati e magari giocherebbero una manciata di minuti - si legge -. Adesso, tutto porta a credere che sarà usata una linea più prudente. Nonostante Stefano e Alexis non vedano l’ora di tornare a disposizione". 
 

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - SANDER BERGE, THE NORWEGIAN PRODIGY

Sezione: Rassegna / Data: Sab 14 Dicembre 2019 alle 09:47 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print